Dal 1984, su richiesta della Caritas di Bolzano, nella persona di don Silvio Bortolamedi e del vescovo Monsignor Gargitter, la Comunità Murialdo è presente a Laives per dare risposta ai bisogni di giovani e famiglie in difficoltà.

Ecco in sintesi un po’ di storia:

  • 1984: inizia la prima Casa Famiglia  Roso-Mereghetti che «eredita» 10 ragazzi del collegio don Bosco.  Case famiglia a seguire: Grottola – Alberti, Gambin – Robecchi, Cuzzolin – Capparo, Antonino – Bellavere, Tomasi – Penner.
  • Nel 1991 nasce l’esperienza del Centro Diurno (l’attuale “C’entriamo”).
  • 1992: nasce l’Associazione “Comunità Famiglie Accoglienti”, che rimane attiva fino al 2007, occupandosi di sensibilizzazione sul tema dell’accoglienza, del sostegno, della formazione e dell’affido.disegno-famiglia-2
  • Nel 2001 nasce il Progetto di “Accompagnamento Educativo
    Individualizzato”.
  • Nel 2007 prende l’avvio nell’ambito dell’affido familiare  il Progetto «Il filo e il nodo» per la Provincia di Bolzano.
  • 2007: in Bassa Atesina nasce  il Progetto Koala  sull’affido familiare.
  • Nel 2007 inizia l’attività del Centro diurno bilingue “Allerlei”.
  • Nel 2013 nascono i Progetti di Sostegno alla Genitorialità.