La seguente sezione è dedicata ai nostri percorsi formativi.foto valigia 1

Qualche anno fa, mentre sistemavo il solaio, ho trovato una VALIGIA di cartone: chiedendo in casa ho scoperto che è una valigia storica, è quella del bisnonno che partì per l’Argentina in cerca di possibilità. Lui non è più tornato, ma la valigia sì perchè è passata di mano in mano fino a quando non rimase in un solaio di qualche zio e mio padre la recuperò in un anteriore trasloco. Mi son detto: “Che belle coincidenze”.

La formazione è un po’ come la VALIGIA: bisogna fermarsi “a far mente locale” prima di viaggiare. Il viaggio che ci obbliga a scegliere cosa portare e come ogni viaggio , sia esso lungo o breve, ci fa muovere.

Nella valigia portiamo il necessario e anche i più cari ricordi di casa… perchè quando la nostalgia ci prende nelle viscere, il piccolo ricordo ci rimanda ai sapori di casa, a quelli conosciuti e ci ridanno il coraggio di andare avanti.

Ma nella valigia mettiamo anche “il nuovo incontrato” e di volta in volta, di incontro ad incontro si riempie sempre più di persone, di storie di vita, di volti e di difficoltà… di altri oggetti che acquistano il nuovo “sapore di casa”.

Infine, la valigia è di cartone, è fragile, ma se curata bene la generazione futura la può godere ed usare “facendo memoria”. E così è la nostra formazione… se curata bene ci permetterà di trasformarci in “valigie” ove portare la sapienza dei compagni di viaggio incontrati, accolti e amati.

“Signori, in carrozza… si riparte!”

 

Qui sotto tutti i documenti relativi ai nostri percorsi formativi:

1° incontro di stagione – 15 marzo 2015 – Pergine

2° incontro di stagione – 22 maggio 2015 – Rovereto

3° incontro di stagione – 23 dicembre 2015 – Rovereto

4° incontro di stagione – 20 maggio 2016 – Laives (ITA) (TED)

L’entusiasmo dell’infanzia – don Marco