“Costruiamo risposte, non servizi” non è uno slogan, ma una delle scelte di valore che caratterizzano la Comunità Murialdo e si concretizza nel porre la persona al centro della progettazione di qualsiasi percorso di crescita e di aiuto, evitando di considerarla “utente” di un servizio già pensato e organizzato.

Le modalità operative per la realizzazione dei progetti di aiuto si ispirano, infatti, ai seguenti principi:

  • Centralità della persona: si risponde alla persona, non al disagio; alla persona nel suo contesto di vita e non isolata da questo;
  • Primato della persona sulle modalità di intervento: non si chiede alla persona di adattarsi ai progetti già esistenti, ma si costruisce assieme il cammino da compiere;
  • Corresponsabilità nella costruzione di percorsi individualizzati: non si progetta “su” o “per” una persona, ma “con” lei;
  • Costruzione dell’autonomia personale e inserimento nel territorio: si opera per aiutare la crescita dell’autonomia delle persone, evitando di costruire situazioni di neo-istituzionalizzazione;
  • Costruzione di reti di sostegno: costruzione di un ambiente vitale capace di aiuto e sostegno anche al termine dell’intervento della Comunità;
  • Collaborazione e coordinamento con i Servizi invianti;
  • Differenziazione degli interventi ed elasticità progettuale;
  • Sistematica verifica della coerenza, efficacia ed efficienza delle azioni poste in atto: con le persone stesse, attraverso le équipe di progetto, con i Servizi sociali, ecc…).